Tutti i relatori

Paolo BELLINI: Nato a Catania, insegna Filosofia Politica, presso l’Università degli Studi dell’Insubria di Varese. Tra le sue opere ricordiamo Cyberfilosofia del potere. Immaginari, ideologie e conflitti della civiltà tecnologica e L’immaginario politico del Salvatore. Biopotere, Sapere e ordine sociale. 

Stefano BONAGA: Filosofo, politico e docente italiano, nato a Bologna nel 1944, studia a Parigi e dopo essersi laureato con Gilles Deleuze, assume la cattedra di antropologia filosofica nella facoltà di Scienze della Formazione dell’università di Bologna. Da sempre attivo anche in politica, soprattutto nel bolognese, è stato assessore all’innovazione amministrativa a Bologna. Nel 2002, con Giancarlo Vitali e Franco Berardi, da vita alla prima esperienza di tv di strada, Orfeo Tv. Tra le sue opere si ricorda uno dei dialoghi che nel 1988 appariranno all’interno del volume Tre dialoghi: un invito alla pratica filosofica, di Ermanno Bencivenga, e Sulla disperazione d’amore.

Edoardo BONCINELLI: È stato direttore del Laboratorio di Biologia Molecolare dello Sviluppo presso il Dipartimento di Ricerca Biologica e Tecnologica (DIBIT) dell’Istituto Scientifico San Raffaele di Milano e professore di Biologia Generale e Genetica presso la stessa Università. È uno dei più importanti genetisti italiani; tra i suoi libri ricordiamo: Alla ricerca delle leggi di DioLa vita della nostra menteLa scienza non ha bisogno di Dio.

Claudio BONVECCHIO: Professore ordinario di Filosofia delle Scienze Sociali, insegna al Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli Studi dell’Insubria di Varese. È membro di numerosi comitati scientifici e di prestigiosi Istituti di ricerca italiani e stranieri. Tra le sue opere, ricordiamo: L’ombra del potere; Il nuovo volto di Ares o il simbolico nella guerra postmodernaIl pensiero forte; Esoterismo e massoneria; Europa degli eroi Europa dei mercanti e Itinerari di ribellione.

Massimo CACCIARI: Filosofo e politico, professore di Estetica presso l’Istituto di Architettura di Venezia e fondatore della Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele. Sindaco di Venezia dal 1993 al 2000 e dal 2005 al 2010, ha coniugato l’impegno politico con la filosofia, riflettendo su pensatori come Friedrich Nietzsche, Ludwig Wittgenstein e Martin Heidegger. Tra le numerose pubblicazioni, ricordiamo: Dell’inizio; Della cosa ultima; Labirinto filosofico (presentato all’edizione 2014 de “La Festa della Filosofia”).

Florinda CAMBRIA: Collabora con le cattedre di Gnoseologia e Ermeneutica Filosofica dell’Università degli Studi di Milano. Dal 2007 al 2009 ha insegnato Filosofia ed epistemologia della complessità all’Università dell’Aquila. È autrice di due monografie dedicate al pensiero e all’opera di Antonin Artaud: Corpi all’opera. Teatro e scrittura in Antonin Artaud  e Far danzare l’anatomia. Itinerari del corpo simbolico in Antonin Artaud . Al medesimo autore ha dedicato anche i saggi Artaud in Messico. Note da un viaggio al di là delle Colonne d’Ercole e L’origine duplice come frontiera del teatro di Antonin Artaud. Ha inoltre tradotto e curato l’edizione italiana del secondo tomo della Critica della ragione dialettica di Jean-Paul Sartre. Al tema sartriano della intelligibilità storica ha poi dedicato il saggio Corpo, storia e incarnazione in J.-P. SartreLa materia della storia.

Flavio CAROLI: Critico d’arte e storico dell’arte italiano. Dal 1995 è professore ordinario di Storia dell’Arte Moderna presso la facoltà di architettura del Politecnico di Milano. Ha ricoperto importanti incarichi, tra i quali la partecipazione alla Commissione per la Galleria Comunale d’Arte Moderna di Bologna, la partecipazione alla Commissione Internazionale della Biennale di Venezia e la Commissione Internazionale della Biennale di Sydney. È stato insignito di numerosi premi, tra i quali il Premio Europeo “Lorenzo il Magnifico” (1999) e il Premio Sulmona (2007). Tra le sue numerose opere ricordiamo: La politica dell’arteNuova ImmagineMagico primario; Arte d’oriente. Per una storia delle immagini nell’era della globalitàIl volto dell’amore e la sua più recente pubblicazione Anime e volti. L’arte dalla psicologia alla psicoanalisi.

Adriana CAVARERO: Nata in provincia di Cuneo, insegna Filosofia Politica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Verona. È Visiting Professor presso la New York University e membro del comitato scientifico di «Biennale Democrazia». Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: L’altro “necessario”: per un’etica altruistica del riconoscimento, in L’io ferito e l’altroL’identità altruistica in Identità personale. Un dibattito aperto.

Claudio CECCHETTO: Produttore discografico e talent scout italiano. Conduttore di svariate edizioni dei più importanti festival musicali italiani, dal festival di San Remo al Festivalbar, e di numerose trasmissioni musicali italiane, nel corso della sua carriera ha fondato e portato al successo Radio Deejay e Radio Capital.

Alessandro CECCHI PAONE: Giornalista e divulgatore scientifico. È stato conduttore de La Macchina del Tempo e direttore del canale Marcopolo. Tra i suoi libri ricordiamo 2012 manuale contro la fine del mondo; Le ragioni dell’altro. Dialogo tra un ateo e un cattolico su amore, soldi, libertà (scritto a quattro mani con Paolo Gambi e presentato all’edizione 2014 de “La Festa della Filosofia”); Il campione innamorato – giochi proibiti nello sport (scritto con Flavio Pagano).

Arnaldo COLASANTI: Scrittore e critico letterario italiano, ha diretto diverse riviste tra cui Nuovi Argomenti ed è stato professore a contratto nella facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma “Tor Vergata”. Ha scritto su Guy de Maupassant e curato l’edizione de Il Malato immaginario di Molière; nel 2007 è stato direttore del Premio Grinzane Cavour – Stresa. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: La prima notte solo con teFebbrili transiti. Frammenti di eticaGatti e scimmie.

Giuseppe CONTE: (Porto Maurizio, 15 novembre 1945) è uno scrittore e poeta italiano. Tra le sue opere ricordiamo: le opere teatrali e musicali come Boine (1986), Ungaretti fa l’amore (2000) e Nausicaa (2002); Ferite e rifioriture (vincitore del Premio Viareggio – sezione poesia nel 2006) e il pamphlet Lettera ai disperati sulla primavera (2006).

Giorgio COSMACINI: Insegna Storia della Medicina presso l’Università Vita-Salute San Raffaele e presso l’Università degli Studi di Milano. Collaboratore delle pagine culturali de Il Corriere della Sera, è considerato il maggiore storico della medicina in Italia. Tra le sue opere si ricordano: Storia della medicina e della sanità in ItaliaLa qualità del tuo medico. Per una filosofia della medicinaCiarlataneria e medicinaTestamento biologico. Idee ed esperienze per una morte giusta.

Umberto CURI (Verona, 4 settembre 1941): È professore ordinario di Storia della filosofia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Padova, presso la quale ha presieduto anche il corso di laurea in Filosofia, dal 1994 al 2008. Ha diretto per oltre vent’anni la Fondazione culturale “Istituto Gramsci Veneto” ed è stato anche per un decennio membro del Consiglio Direttivo della Biennale di Venezia.

Franca D’AGOSTINI: Allieva di Gianni Vattimo, insegna Filosofia della Scienza al Politecnico di Torino, Logic and Epistemology of the Social Sciences alla Graduate School of Economic, Political and Social Sciences dell’Università degli Studi di Milano. Collabora con i quotidiani Repubblica, La Stampa e il Manifesto. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Analitici e continentali; Breve storia della filosofia nel Novecento. L’anomalia paradigmatica; Introduzione alla verità.

Pierre DALLA VIGNA: Docente all’Università degli Studi dell’Insubria di Varese-Como, ha scritto saggi di carattere storico, filosofico ed estetico pubblicati su varie riviste. Ha fondato nel 1987 la casa editrice Mimesis; tra le sue opere ricordiamo: A partire da Merleau-Ponty. L’evoluzione delle concezioni estetiche merleau-pontyane nella filosofia francese e negli stili dell’età contemporanea; La pattumiera della storia; L’opera d’arte nell’età della falsificazione.

Philippe DAVERIO: Storico dell’arte, giornalista, intellettuale eclettico, conduttore televisivo e docente universitario. Conduce la celebre trasmissione Passepartout ed è il direttore del periodico Art e Dossier. Oltre a collaborare con diverse testate giornalistiche tra cui il mensile del Corriere della Sera e Style Magazine è anche autore di saggi dedicati all’arte con particolare riferimento alle Avanguardie. Tra le sue opere ricordiamo: Il museo immaginato Il secolo lungo della modernità (presentati all’edizione 2013 de “La Festa della Filosofia”).

Milo DE ANGELIS: Poeta, scrittore e critico letterario italiano, vive a Milano dove insegna in un carcere. La sua prima raccolta di poesie risale al 1976 (Somiglianze). Ha diretto la rivista di poesia «Niebo» e la collana omonima delle edizioni La Vita Felice, per la quale ha presentato altri poeti contemporanei, oltre a opere pittoriche e artistiche di Viviana Nicodemo, Giovanna Caimmi e Paolo Cervi Kervischer. Con Tema dell’addio ha vinto il Premio Viareggio 2015, mentre con Quell’andarsene nel buio dei cortili ha vinto il Premio Stephen Dedalus 2011.

Massimo DONÀ: Filosofo e musicista. Dopo aver insegnato Estetica presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, è ora Professore Ordinario di Metafisica e Ontologia dell’arte presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Ha scritto diversi saggi e articoli per riviste, settimanali e quotidiani di vario genere. Tra i suoi testi ricordiamo: L’aporia del fondamentoL’essere di DioLa filosofia del vinoSulla negazioneNon uccidere (con Enrico Ghezzi); Mistero grande. Filosofia di Giacomo Leopardi.

Félix DUQUE: È professore ordinario di Storia della Filosofia presso L’Universidad Autonoma di Madrid. Nel 2003 è stato insignito del prestigioso “Premio Intenacional de Ensayo Jovellanos”. I suoi studi su Kant e l’idealismo tedesco, Heidegger e l’ermeneutica contemporanea sono tradotti nelle maggiori lingue europee. In italiano sono apparsi Il Fiore Nero (1995); Geni, Dee e GuardianiTerrore oltre il postmoderno (2006); Abitare la Terra. Ambiente umanismo e società (2007); La filosofia non lascia indifferenti (2010) e Ontotecnologia della vita quotidiana (2012).

Lucrezia ERCOLI: Responsabile delle rassegne filosofiche di Popsophia. Laureata in filosofia a Padova e a Roma, ha pubblicato diversi articoli tra cui Gli erranti di terra in terra, la figura del viandante in Hölderlin e Friedrich (Alfabetica Edizioni, 2007); Dio gioca a dadi, il gioco del mondo e il mondo del gioco (Macerata, 2009); L’incompiutezza dell’amore, arte e seduzione nella ricerca di Umberto Curi (Macerata, 2011). È autrice della prima monografia filosofica su Curzio Malaparte dal titolo Philosophe Malgrè Soi (Edilet, 2011).

Rossella FABBRICHESI LEO: Insegna Ermeneutica Filosofica presso la Facoltà di Filosofia dell’Università degli Studi di Milano. I suoi interessi spaziano dalla teoria semiotica, pragmatica, categoriale e cosmologica di Peirce, alla filosofia di Wittgenstein, dal pragmatismo americano all’ermeneutica nietzscheana. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: La freccia di Apollo. Semiotica e erotica nel pensiero antico; In comune. Dal corpo proprio al corpo comunitarioPeirce e Wittgensteinun incontro. Immagine, prassi, credenza.

Massimiliano FINAZZER FLORY: (Monfalcone, 17 giugno 1964) è un attore, drammaturgo e regista teatrale. Vive e lavora tra Milano e New York. Si è avvicinato alla poesia scrivendo Trittico sulla parola che gli è valso nel 2008 il Premio Nazionale Lorenzo Montano. Dal 30 ottobre 2008 al 30 maggio 2011 è stato Assessore alla Cultura del Comune di Milano.

Massimo FINI: (Cremeno, 19 novembre 1943) è un giornalista, scrittore, drammaturgo, attore e attivista italiano. Nel 2005 ha fondato il movimento politico Movimento Zero, ispirato ai principi del comunitarismo, primitivismo, antimodernismo, decrescita e democrazia diretta.

Umberto GALIMBERTI: Psicoanalista, filosofo e saggista, è professore ordinario all’Università Ca’ Foscari di Venezia, Ateneo presso il quale è titolare della cattedra di Filosofia della Storia. Ha insegnato Antropologia Culturale e Filosofia della Storia ed è membro ordinario dell’International Association for Analytical Psychology. A lui si deve la traduzione italiana di Jaspers di cui è stato allievo diretto. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: I miti del nostro tempoL’ospite inquietante. Il nichilismo e i giovani; Eros e Psiche; L’usura della terra.

Enrico GHEZZI: Critico cinematografico, scrittore e conduttore televisivo. Ha creato il programma Fuori Orario. Cose (mai) viste ed è uno dei creatori della trasmissione televisiva Blob. Dal 1991 al 1998 ha diretto il Festival cinematografico di Taormina. Tra le sue opere ricordiamo: Stanley Kubrick; Introduzione a Guy DebordOpere cinematografiche; Walt Disney. Con la filmografia completa e un inedito di Ejzensteijn, a cura di e con Edoardo Bruno.

Giulio GIORELLO: Filosofo e matematico, è stato allievo di Ludovico Geymonat ed è Professore ordinario di Filosofia della Scienza presso l’Università degli Studi di Milano. Dirige presso Raffaello Cortina Editore la collana Scienza e Idee ed è editorialista del Corriere della Sera. Tra le sue opere ricordiamo: Il Decalogo Vol. 2: Non nominare il nome di Dio invano (con Gabriel Mandel); Senza Dio. Del buon uso dell’ateismo; Noi che abbiamo l’animo libero (con Edoardo Boncinelli).

Giuseppe GIRGENTI: Insegna Storia della Filosofia Antica alla Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. È segretario delle collane di filosofia “Il Pensiero occidentale” e “Testi a fronte” per Bompiani e direttore della Collana “Perle di saggezza” per AlboVersorio. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Introduzione a PorfirioIl pensiero forte di PorfirioGiustino martireIl ginnasio e il giardino.

Sergio GIVONE: Laureato a Torino con Luigi Pareyson, insegna Estetica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Firenze. Tra i suoi interessi il pensiero tragico, il nichilismo europeo e la letteratura russa. Oltre a collaborare con Repubblica è autore di diverse pubblicazioni tra cui ricordiamo: William Blake. Arte e religione; Prima lezione di estetica; Metafisica della peste. Colpa e destino.

Antonio GNOLI: Nato a Roma, è giornalista di Repubblica e saggista. Tra le sue opere ricordiamo: La nostalgia dello spazio (con Bruce Chatwin); Il Dio degli Acidi. Conversazioni con Albert Hofmann (con Franco Volpi); L’ultimo sciamano. Conversazioni su HeideggerI filosofi e la vita.

Daniela GULINO: Dottoranda di ricerca in Filosofia delle Scienze Sociali e Comunicazione Simbolica presso l’Università degli Studi dell’Insubria di Varese. Ha studiato presso la Fundacion Vocacion Humana di Buenos Aires. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Identità Cyborg.

Fabio INZOLI: È Direttore del Dipartimento di Energia al Politecnico di Milano ed è Professore Straordinario nello stesso Ateneo. Attivo nella ricerca e nello studio energie rinnovabili, ha scritto insieme ad Alberto Bianchi Fonti energetiche rinnovabili in cui vengono sottoposte a indagine le principali fonti di energie alternative a quelle attualmente più utilizzate.

Vito MANCUSO: È stato docente di Teologia moderna e contemporanea presso la Facoltà di Filosofia dell’Università San Raffaele di Milano. I suoi scritti hanno suscitato notevole attenzione da parte del pubblico, in particolare L’ anima e il suo destinoIo e Dio. Una guida dei perplessiIl principio passione; La forza che ci spinge ad amare;. Io Amo. Piccola filosofia dell’amore; Questa vita; Dio e il suo destino. Dal 2009 è editorialista del quotidiano la Repubblica. Il suo ultimo libro è Il coraggio di essere liberi.
Dal 2013 al 2014 è stato docente di “Storia delle Dottrine Teologiche” presso l’Università degli Studi di Padova. È stato docente di teologia presso la Facoltà di filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano dal 2004 al 2011.

Massimo MARASSI: Insegna Filosofia Teoretica all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano in cui dirige il Dipartimento di Filosofia. È membro della Stiftung Studia Humanitatis di Zurigo, del Centro di Metafisica dell’Università Cattolica. I suoi interessi spaziano dall’umanesimo alla filosofia trascendentale. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Metafisica e metodo trascendentale. Parte seconda. L’elaborazione fenomenologico-trascendentale dell’antropologiaMetafisica e metodo trascendentale. Parte terza. Verità e storicità.

Alfredo MARINI: Dal 1998 ha insegnato Storia della Filosofia Contemporanea presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Milano; dal 2006 al 2009 ha insegnato Etica della comunicazione e deontologia professionale presso il corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università dell’Insubria di Varese. Dal 2007 opera liberamente presso la Società Umanitaria di Milano. Tra le sue opere più significative ricordiamo la traduzione di Essere e tempo di Heidegger.

Michela MARZANO: Dopo aver conseguito il perfezionamento in filosofia alla Scuola Normale Superiore di Pisa ed in Bioetica alla Sapienza – Università di Roma è diventata docente all’Università di Parigi V (René Descartes), dove è attualmente professoressa. Autrice di numerosi saggi e articoli di filosofia morale e politica, ha curato il Dictionnaire du corps (PUF, 2007). Si occupa di Filosofia morale e politica. Nel 2014 vince il premio letterario Bancarella con il volume L’amore è tutto. È tutto ciò che so dell’amore.

Roberto MORDACCI: Preside della Facoltà di Filosofia dell’ Università Vita-Salute San Raffaele, è professore di Filosofia Morale, Etica e Soggettività e Storia della filosofia morale. Si è occupato in particolar modo delle ricerche sui temi “ragioni morali” e “identità personale” come fondamenti della filosofia morale, oltre a temi di bioetica. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Ragioni personali. Saggio sulla normatività moraleSalute e bioeticaBioetica della sperimentazione.

Salvatore NATOLI: È uno tra i più noti e apprezzati filosofi italiani. Dopo aver insegnato Logica, Filosofia della Politica, si è occupato recentemente della relazione tra linguaggio ed etica. Ha collaborato a molte riviste, tra cui Prospettive settanta, Il centauro, Democrazia e diritto, Religione e società, Leggere, Bailamme e Metaxù. Ha scritto vari testi tra cui: Utopia della libertàIl crollo del mondoLa salvezza senza fede; La felicità.

Donatella NEGRI: Giornalista e conduttrice televisiva per Rai 3,  è uno dei principali volti di TgRegione Lombardia. Oltre ad essere conduttrice, è apprezzata come giornalista che si dedica alla cultura. Ha partecipato al “La Festa della Filosofia” in qualità di moderatrice del primo appuntamento dell’edizione 2014 della rassegna dedicata al dibattito tra le energie rinnovabili e l’energia nuclare.

Viviana NICODEMO: Si è laureata dopo gli studi classici alla Scuola del Piccolo Teatro di Milano. Lavora con varie compagnie e teatri stabili. Lasciata l’attività di attrice di giro continua la sua ricerca con nomadismo espressivo (fotografie, installazioni, letture poetiche). Ha pubblicato il libro di fotografie Necessità dell’anatomia.

Davide OLDANI: Ideatore della cucina pop – alta qualità e accessibilità – ha aperto nel 2003 il suo ristorante, il D’O, a Cornaredo, in provincia di Milano, suo paese d’origine. Dopo un anno di attività, le più autorevoli guide gastronomiche lo annoverano fra i grandi chef della cucina italiana.

Telmo PIEVANI: Dal 2012 è Professore associato presso il Dipartimento di Biologia dell’Università degli Studi di Padova. Fa parte del comitato editoriale di riviste scientifiche internazionali come Evolutionary Biology ed Evolution: Education and Outreach. Insieme a Niles Eldredge, dirige il progetto enciclopedico “Il futuro del pianeta” per UTET. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Homo sapiens. Il cammino dell’umanitàIntroduzione a DarwinIl maschio è inutile. Un saggio quasi filosofico.

Quirino PRINCIPE: Musicologo e germanista, nato a Gorizia nel 1935, laureato in filosofia all’Università di Padova nel 1956, ha insegnato nei licei classici, nel Conservatorio di Milano (Musicologia), nelle Università di Trieste (Storia della Musica Moderna e Contemporanea) e di Roma Tre (Filosofia della Musica). Insegna Drammaturgia Musicale e Librettologia nell’Accademia per l’Opera di Verona (Polo Universitario). Autore di ampie monografie musicali (su Mahler, R. Strauss, Wagner, i Quartetti di Beethoven, l’Opera tedesca…), per il suo pluridecennale lavoro di traduttore dal tedesco ha ricevuto dal presidente della Repubblica d’Austria la Croce d’Onore di Prima Classe, l’equivalente austriaco della Legion d’Onore. Nel 2010 Giorgio Napolitano, l’allora Presidente della Repubblica, lo ha nominato Cavaliere della Repubblica per meriti culturali e artistici.

Elena PULCINI: Insegna Filosofia sociale presso l’Università di Firenze. Attenta al problema dell’individualismo moderno e del legame sociale, ha posto al centro della sua ricerca il tema delle passioni e delle patologie sociali della modernità. Tra i suoi libri: Amour-passion e amore coniugale. Rousseau e l’origine di un conflitto moderno (Venezia 1990); L’individuo senza passioni. Individualismo moderno e perdita del legame sociale (Torino 2001); Il potere di unire. Femminile, desiderio, cura (Torino 2003); La cura del mondo. Paura e responsabilità nell’età globale (Torino 2009); Invidia. La passione triste (Bologna 2011).

Elena RECECCONI: Laureata in Filosofia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, si occupa di estetica e filosofia francese contemporanea. Si è concentrata sul pensiero di J.-F. Lyotard e di M. Dufrenne; su quest’ultimo ha pubblicato un saggio all’interno della rivista Itinerari Filosofici (n. 14, Mimesis Edizioni).

Massimo REICHLIN: Insegna Etica della vita, Etica teorica e Storia della Filosofia Morale all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Si è occupato di etica contemporanea, neuroetica e del rapporto tra etica e psicologia dello sviluppo. Membro del Comitato Etico dell’Istituto Scientifico Ospedale San Raffaele di Milano, ha scritto diversi saggi tra cui: L’Utilitarsimo; Etica e neuroscienze. Stati vegetativi, coscienza di sé e identità personale; Aborto. La morale oltre il diritto.

Marco RICOTTI: Professore di Impianti Nucleari presso il Politecnico di Milano; membro dell’American Nuclear Society (ANS) e del Consiglio Scientifico della European Nuclear Society (ENS), è autore di diverse pubblicazioni su riviste scientifiche come Nuclear Technology e International Journal of Thermal Science.

David RIONDINO: Personalità poliedrica, verseggiatore satirico, intellettuale, attore, esperto di musica e animazione, profondo sperimentatore. Oltre alle numerose partecipazioni televisive, legati al suo nome sono la canzone Maracaibo, colonna sonora dell’estate del 1981, l’album Quando vengono le ballerine?, la canzone Troppo sole e diverse opere teatrali e cinematrografiche come: O patria mia; Solo con un piazzato bianco; recital di e con David Riondino; il film di Gabriele Salvatores, Kamikazen ultima notte a Milano.

Antonio SCURATI: Scrittore italiano, insegna Teorie e Tecniche del Linguaggio Televisivo presso l’Università Statale di Bergamo. Il suo romanzo del 2005 Il Sopravvissuto ha vinto (ad ex aequo) la XLIII edizione del Premio Campiello.

Emanuele SEVERINO: Nato a Brescia nel 1929, insegna presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Tra le sue opere ricordiamo: Note sul problematicismo italiano, Brescia, 1950; Antologia filosofica, Milano, 1989; Il nulla e la poesia. Alla fine dell’età della tecnica: Leopardi, Milano, 1990; La guerra, Milano, 1992; Oltre il linguaggio, Milano, 1992; Tautotes, Adelphi, Milano, 1995.

Carlo SINI: Ha insegnato Filosofia teoretica all’Università degli Studi di Milano; è membro dell’Accademia dei Lincei e dell’Institut International de Philosophie di Parigi. Le ricerche di Carlo Sini, iniziate dal pensiero greco e dalla fenomenologia di Hegel e di Husserl, si sono poi rivolte alla filosofia di lingua inglese (Whitehead, il pensiero americano), allo strutturalismo francese, a Nietzsche, a Heidegger e all’ermeneutica contemporanea. Carlo Sini ha contribuito, tra l’altro, alla conoscenza di Peirce in Italia. Ha scritto vari testi, tra cui: Il pragmatismo americano; Semiotica e filosofia; Immagini di verità; Etica della scrittura; La filosofia teoretica; e i sei volumi: Figure dell’enciclopedia filosofica.

Corrado SINIGAGLIA: È professore di Logica e Filosofia della Scienza presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Milano. Tra i suoi interessi le neuroscienze e la filosofia della mente. A queste tematiche ha dedicato diverse pubblicazioni tra cui: Joint Attention: New Developments in Psychology, Philosophy of Mind, and Social Neuroscience.

Erasmo Silvio STORACE: Allievo di Alfredo Marini e Carlo Sini, dopo aver conseguito il dottorato di ricerca in Estetica e Teoria delle Arti a Palermo, collabora con la cattedra di Estetica presso l’Università dell’Insubria di Varese. Tra le sue pubblicazioni: Essere e preoccupazione; Ergografie; Genografia dell’AzioneThanatografie; Carlo Michelstaedter: un’introduzione.

Andrea TAGLIAPIETRA: (Venezia, 7 marzo 1962) è uno scrittore e filosofo italiano. Con La virtù crudele. Filosofia e storia della sincerità ha vinto nel 2004 il Premio Viareggio per la saggistica. È direttore, insieme a Sebastiano Ghisu, della rivista internazionale di filosofia Giornale critico di storia delle idee. È fondatore e direttore del Centro di Ricerca Interdisciplinare di Storia delle Idee (CRISI), che ha sede presso la Facoltà di Filosofia del San Raffaele.

Armando TORNO: Nato a Milano, è giornalista per il Corriere della Sera e per lungo tempo ha diretto le pagine culturali del Sole 24 Ore. Conduttore su Radio 24 del programma musicale “Musica maestro” è anche scrittore di numerosi saggi, tra i quali ricordiamo Mozart a MilanoQuel che resta di Dio. Cinque percorsi alla ricerca della fede ed Elogio dell’egoismo.

Marcello VENEZIANI: Filosofo e scrittore, ha fondato e diretto diverse riviste, tra le quali Omnibus, Intervento, Pagine Libere, L’Italia settimanale, Lo Stato. È stato direttore editoriale de Il Borghese e ha scritto su vari quotidiani e settimanali. Attualmente è editorialista del Giornale e commentatore della Rai. Tra i suoi testi si ricordano: Ritorno al Sud; Anima e Corpo; La rivoluzione conservatrice in Italia; Amor Fati. 

Armando VERDIGLIONE: (Caulonia, 30 novembre 1944) è un editore e filosofo italiano. Traduttore e scrittore di saggi, pubblica in Italia con le case editrici Marsilio, Rizzoli, Feltrinelli e Sugarco, con cui collabora.

Elisa VIRGILI: È una giovane ricercatrice, si occupa di filosofia politica e Gender Studies. Nel testo curato per AlboVersorio propone una lettura un pò diversa della figura di Antigone. Partendo dal testo di Hegel arriva all’interpretazione più moderna che ne ha dato la filosofa americana Judith Butler.

Stefano ZECCHI: Giornalista, scrittore e accademico italiano, attualmente insegna Estetica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Milano. Punti di riferimento dei suoi studi sono il pensiero di Goethe e il Romanticismo, che lo hanno portato a compiere ricerche sul problema e sul significato di bellezza. Tra le sue opere ricordiamo: Storia dell’estetica; In cammino con l’arte; L’uomo è ciò che guarda, televisione e popolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...